Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
loquace.over-blog.com

loquace.over-blog.com

L'Aquila è Roma: ovunque sia l'Aquila, si può dire che Roma sia presente.

Keita-Lazio: ora è rottura totale

Da caso Keita a caos Keita

Da caso Keita a caos Keita

Era nell’aria e da stasera è certezza. Tra la Lazio e il duo Calenda-Keita è rottura totale. Posizioni opposte e inconciliabili. Il ragazzo, probabilmente consigliato dall’agente, non si è presentato alla ripresa degli allenamenti. Una mossa che ha sorpreso fino ad un certo punto. La sensazione che questa sarebbe stata la reazione l’avevamo avuta leggendo le ultime righe del suo tweet post mancata convocazione. Parlare di “disagio psicologico” era chiaramente una premessa per giustificare future azioni di questo tipo. Pensiamo che tutto ciò oramai abbia assunto le caratteristiche di una diatriba ridicola e controproducente per entrambe le parti. Ma anche alimentata da entrambi gli schieramenti. Questo muro contro muro sicuramente farà male al giocatore, alla società e ai tifosi che sono l’unica parte in causa non in grado di determinare una soluzione ideale ma che si sono schierati apertamente con la società nonostante riconoscano al giocatore gli errori compiuti ai suoi danni due stagioni or sono. Ma adesso la misura è colma. Tra le altre cose non è in tal modo che si costruisce un’immagine di un futuro/presunto campione. Questi mezzucci andranno bene per un figura abbastanza deprimente come quella di Calenda ma se le intenzioni del giovane senegalese sono quelle di avere una carriera ai massimi livelli andrebbe aiutato a ponderare maggiormente e non a continuare a crearsi una nomea di novello Balotelli. Di contro anche la società continua a sbagliare. Abbiamo suggerito un modus operandi che alla Lazio non riescono a capire ma che potrebbe essere vincente. Come il Milan fece per Donnarumma, mettendo in chiaro l’offerta fatta, così dovrebbe fare Lotito. Stroncando sul nascere altre pagine di tweet stucchevoli. Si parli chiaro da entrambe le parti. Si mettano sul tavolo cifre e nomi di pretendenti. L’offerta della Juventus (che pare essere l’unica a cui Keita è pronto a dire di si) è ridicola rispetto a quelle pervenute dalle altre società interessate. Bene fa Lotito a tenere duro su questa linea di principio. Non importa la scadenza nel 2018: il valore è quello di 30 milioni o 25+5 di bonus e a quella cifra bisogna arrivare per soddisfare la Lazio. Se la Juve è solo interessata a Keita poichè in saldo forse il ragazzo dovrebbe capire che gli strisciati bianconeri sono la peggiore delle ipotesi per lui. In ogni caso questi sono affari suoi e del suo illuminatissimo agente che teoricamente dovrebbe fare il bene del giocatore ma finora sembra aver solo alimentato un bel casino. Tutto ciò alimenta il dispiacere e la rabbia dei tifosi e pensare che per salvaguardare loro e il capitale rappresentato dal ragazzo sarebbe bastato rinnovare per tempo come in seguito si è fatto per tanti altri giocatori di sicura prospettiva.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post