Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
loquace.over-blog.com

loquace.over-blog.com

L'Aquila è Roma: ovunque sia l'Aquila, si può dire che Roma sia presente.

Dopo Keita e Lotito ecco Calenda: avete rotto!!!

Mancava solo Calenda a dare il suo contributo al caos Keita

Mancava solo Calenda a dare il suo contributo al caos Keita

Dopo le frasi di Lotito sulla situazione Keita successive al tweet dello stesso calciatore non poteva mancare il tweet del procuratore del calciatore, Roberto Calenda. La premessa è che la gente laziale è stanca. La trasparenza tanto vantata dal presidente sembra una barzelletta. La Lazio dovrebbe fare come ha fatto il Milan con Donnarumma ve lo ricordate? Indire una bella conferenza stampa e dichiarare chiaramente “abbiamo offerto 2 milioni al giocatore che ha rifiutato, ha poi rifiutato Milan, Inter, Napoli etc etc”. E invece sia va avanti tra frasi dette e non dette, frecciatine, stoccatine. Verità contrapposte. Lo volete capire che i tifosi biancocelesti si sono rotti le palle? C’è margine per un rinnovo? No? Allora fate un passo indietro tutti e trovate la soluzione che accontenti tutti e lasciateci in pace. I laziali la sentenza l’hanno già emessa: se non vuoi rinnovare e non vuoi altre squadre che non siano la Juventus o Marotta sgancia i 30 milioni o puoi stare in tribuna un anno intero. E pare che questo sia il destino che aspetta Keita. Fuori dalla lista dei 25, danno per lui, per la Lazio e per i tifosi. Una bella cazzata colletiva. Merito soprattutto di Lotito (il rinnovo andava fatto 2 anni fa), di Keita (oramai sei grande per decidere con la tua capoccia e soprattutto di Calenda (accordatosi con la Juventus e reo di aver indotto il giovane a rifiutare tutte le altre offerte. Comunque per i più curiosi ecco le parole dell’agente del giocatore. Personalmente non mi fanno ne caldo ne freddo. Gente come Calenda fa solo il male del calcio che amiamo: “In questi due giorni abbiamo letto di tutto. Smentisco categoricamente che Keita si sia tirato indietro o che avesse problemi muscolari (come lui stesso, peraltro, ha chiarito dopo aver saputo dell’esclusione). Anzi, si è allenato sempre con impegno, preparandosi alla partita come al solito (e la sua preparazione tutti la conoscono, visto che l’anno scorso giocando scampoli di partite, ha fatto 16 gol). La verità è sotto gli occhi di tutti: a Keita la Società non ha fatto un’offerta di rinnovo contrattuale adeguata e non l’ha convocato per la prima partita importante della stagione. Non dico che non ha giocato: – spiega Calenda – non è stato neppure convocato. Evidentemente la Società non intende investire sul giocatore. Il resto sono chiacchiere che servono solo a mascherare questa realtà”.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post