Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
loquace.over-blog.com

loquace.over-blog.com

L'Aquila è Roma: ovunque sia l'Aquila, si può dire che Roma sia presente.

Sky: dopo gli aumenti arrivano le disdette...

L'annuncio degli aumenti Sky ha generato una sommossa...

L'annuncio degli aumenti Sky ha generato una sommossa...

Come anticipato nel nostro articolo del 26 luglio Sky ha preannunciato dei corposi aumenti in bolletta. In realtà l'entità numerica non sembra eclatante. Un 9% scarso, che visto così non fa un grande effetto. Ma che poi tradotto in termini di euro si ripercuote in una cifra piuttosto congrua, ovviamente a seconda dei pacchetti posseduti, soprattutto in base annua. Dall'emittente satellitare fanno sapere che si tratta di aumenti fisiologici dopo anni di stasi. Ma come hanno reagito gli abbonati alla notizia? Pare molto male. Sfido chiunque a provare piacere nel ricevere un aumento quando si tratta di pagare. Ma è soprattutto la modalità che non è stata minimamente gradita dalla clientela della parabola. Quel sotterfugio furbetto di passare da una fatturazione mensile ad una ogni quattro settimane non è andato giù alla moltitudine. Sui social la parola d'ordine è stata una sola: disdetta! Non intesa come sinonimo di: e vabbé pazienza... che sfortuna... quanto piuttosto di: recedere dal contratto! Parola d'ordine ma non unica parola di un discorso negativo più ampio quasi sempre corredato da aggettivi poco lusinghieri e non adatti ad un pubblico minorenne. Le spiegazioni non sono piaciute, le rassicurazioni su un servizio più completo, su una serie di agevolazioni e sull'ampliamento delle opzioni gratuite o a costo scontato non hanno minimamente scalfito la voglia di sommossa. Il contesto sociale è quello che sappiamo. C'è malcontento anche mantenendo lo status quo. Un aumento viene proprio vissuto come un affronto, un insulto personale. E non c'è motivazione che tenga. La rabbia sui social scorre quotidianamente ma pare che una buona percentuale degli "offesi" intendano dare seguito alla minaccia di staccare tutto e trovare modi alternativi per guardare film, sport e tutta la grande varietà dell'offerta Sky. Si prevede un'estate bollente per i centralini dell'emittente satellitare ma è soprattutto verso fine anno che si assisterà al momento più caldo. Quando i più distratti o i meno informati cominceranno ad avere la percezione che qualcosa è cambiato. Che qualcosa non va nella nuova bolletta. Gli aumenti infatti non scatteranno subito, sarebbe stato veramente un autogol clamoroso far pagare il nuovo balzello al ritorno dalle ferie, senza aver prima goduto delle giornate iniziali dei vari campionati ed essersi così abituati al solito tran tran dell'appassionato dello sport da divano... 

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post