Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
loquace.over-blog.com

loquace.over-blog.com

L'Aquila è Roma: ovunque sia l'Aquila, si può dire che Roma sia presente.

Mercato Lazio: pochi nomi e tanto ritardo

Tare e lotito nel mirino del tifo laziale

Tare e lotito nel mirino del tifo laziale

Siamo arrivati al 24 luglio, mancano poco più di 20 giorni al primo impegno probante della Lazio, quella Supercoppa Italiana contro la Juventus che più che una finale appare un vero e proprio tabù da sfatare. Inzaghi appare preoccupato per il ritardo sul mercato: due casi spinosi più aperti che mai (Keita e De Vrji), una rosa ancora priva di  quei tasselli necessari per colmare l'evidente gap con le prime 5, molti giocatori in esubero ancora presenti a Formello ad appesantire un monte ingaggi già di per se non ricchissimo. Le partenze di Berisha, Cataldi e soprattutto Biglia hanno portato fieno in cascina parzialmente consumato con le acquisizioni di Marusic e Luca Leiva. Un tesoretto preesistente dovuto agli introiti per la partecipazione all'Europa League, all'ingresso del main sponsor tanto agognato da anni e al naturale quanto esiguo cash da destinare al mercato presente ogni fine stagione. Eppure i nomi che circolano non fanno sognare, non soddisfano il palato fine, seppur disabituato, del tifoso laziale. Non si parla più di un centrocampista (che fine hanno fatto Pasalic e Benassi?), si rimanda la questione secondo portiere (Marchetti è ancora qui, separato in casa ma presente), silenzio assoluto sul futuro di De Vrji (se non rinnova che si fa?) e ci si concentra sul sostituto del partente (ma partirà mai?) Djordjevic e sul sostituto del bizzoso protetto di Calenda. Gli unici che pare godano di una calma e tranquillità assoluta sono proprio quelli che dovrebbero essere nel centro del ciclone: Tare e Lotito vanno avanti per la loro strada trasudando certezze che viste da fuori lasciano sgomenti tifosi e addetti ai lavori. Può Caicedo essere il profilo giusto come vice Immobile? Il ventinovenne ecuadoregno sembra segnare con il contagocce e guadagnare come un bomber di razza. Oltretutto è extracomunitario ma ha il pregio di costare davvero poco e avere caratteristiche interessanti anche se messe a frutto con grande parsimonia. Falcinelli è un buon giocatore, fin qui autore di una sola buona stagione in A e con un valore di mercato che il Sassuolo ritiene essere non inferiore ai 12 milioni. Un pò troppo. Azmoun sarebbe il prediletto di Tare, giovane, talentuoso, di grande prospettiva, ma il Rubin lo valuta non meno di 18 milioni e a queste cifre sappiamo che il sor Lotito rischia dei mancamenti soprattutto ora che ha ripreso forme degne di un lottatore di Sumo. L'impressione è che i tasselli da far combaciare istantaneamente siano troppi, forse Inzaghi dovrà accontentarsi di un Caicedo o simile prima della Supercoppa e giusto un miracolo potrebbe far avverare i suoi sogni: rinnovo o cessione Keita e acquisto a tempo di record del suo sostituto, nonchè sistemazione esuberi e completamento della rosa. La storia ci ha insegnato che il momento caldo sarà a fine agosto, in quel momento ciò che era impossibile diventa possibile, ciò che era un rifiuto diventa un'occasione propizia. Da vedere se sarà in entrata o in uscita. Se sarà un bene o un male per la Lazio e i suoi tifosi.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Robert 07/24/2017 12:50

LOTITO sei solo un MORTO DI FAME!