Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
loquace.over-blog.com

loquace.over-blog.com

L'Aquila è Roma: ovunque sia l'Aquila, si può dire che Roma sia presente.

Caicedo arrivato a Roma ma ancora non è fatta con la Lazio…

Caicedo con la maglia dell'Espanyol

Caicedo con la maglia dell'Espanyol

CAICEDO SI, CAICEDO NO… DUBBI, SMENTITE, CONFERME…

Intanto il giocatore sarebbe atterrato a Fiumicino, ma non essendo previste le visite mediche di rito si capisce che la trattativa non è ancora chiusa anche se da più parti ne danno per concluso l’acquisto ad opera della Lazio. Per quanto ci riguarda continuano ad arrivare segnali contrastanti. Ci spieghiamo: la trattativa era stata impostata nelle scorse settimane e portata a conclusione con successo per una cifra inferiore ai 5 milioni, mancava solo lo scambio finale dei documenti. Il club biancoceleste, l’Espanyol e l’attaccante ecuadoregno erano d’accordo su tutto. La Lazio aveva ricevuto ampie rassicurazioni sull’ottenimento del passaporto comunitario nel breve periodo ma queste garanzie si sono successivamente rivelate infondate. Per quanto ci risulta i biancocelesti, a meno di clamorose sorprese, si sarebbero convinti lo stesso di ingaggiare il giocatore pur permanendo il suo status di extracomunitario. Complice l’apparente fallimento della trattativa Azmoun. Le carte in tavola però potrebbero cambiare ancora una volta. Soprattutto perchè Tare sembra stia lavorando contemporaneamente su più tavoli nel tentativo di regalare a Inzaghi la punta tanto agognata in tempo per allenarla in vista della Supercoppa Italiana. Un punto a favore di questa soluzione è rappresentata dalla soluzione dell’idea Caceres, un altro extracomunitario (e la Lazio può tesserarne solo un altro), che pare essere stata posticipata a gennaio o luglio 2018 dopo il parcheggio all’Hellas Verona.

Qualora dovessero tramontare definitivamente le speranze di accaparrarsi la punta iraniana Tare si vedrebbe costretto a buttarsi a capofitto sulla cessione all’estero di un extracomunitario in rosa per chiudere per Caicedo in tempi brevi e dedicarsi con più intensità su altri prospetti con caratteristiche da seconda punta o punta esterna. A tal proposito sembra essere Brahimi del Porto il giocatore individuato dai capitolini per ricoprire questo ruolo. I tifosi laziali trattengono il fiato e tifano per Azmoun, e se i nostri dubbi dovessero essere confermati, immaginiamo che possano tirare un bel sospiro di sollievo. In queste ultime ore hanno infatti reagito alla presunta notizia dell’acquisto di Caicedoriempiendo le radio e i social di commenti che spaziavano dall’ironia alla negavità, con punte di rabbioso pessimismo cosmico. Ad alimentare questo rifiuto collettivo hanno pesantemente contribuito le statistiche un pò scarne in fatto di gol realizzati: solo 77 in 283 partite in carriera. C’è da dire che in nazionale il ventinovenne attaccante dell’Ecuador è andato sicuramente meglio realizzando 22 gol in 66 partite. La paura dei supporters della prima squadra della capitale, stanchi di nomi di secondo piano, è che possa rappresentare un Djordjevic bis… ovvero un attaccante di scorta dalla scarsa vena prolifica… a tal proposito anche Brahimi non garantirebbe grandi quantità di realizzazioni… Se pensiamo che, con il quartetto ipotizzato, in rosa l’unico attaccante da doppia cifra sarebbe il solo Immobile è inevitabile che gli attenti tifosi laziali si chiedano: e chi segnerà? Soprattutto pensando alle 16 reti realizzate lo scorso anno da un finalmente prolifico Keita avvantaggiato in tal senso dal nuovo ruolo di punta centrale ritagliato per lui nel 3-5-2 del tecnico piacentino…

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post